eBook e giornalismo di qualità: il punto all’ #ijf12

Il 26 aprile si è tenuto al Festival Internazionale del giornalismo il panel ebook: nuova frontiera del giornalismo di qualità con Luca Conti come moderatore e Marco Ferrario, fondatore di BookRepublic, Mauro Meazza, redattore-capo al Il Sole24Ore e Angelo Maria Perrino, direttore di affaritaliani.it, portale di informazione.


La discussione ha preso spontaneamente un andamento piuttosto generalista toccando tematiche mainstream quali i drm, il self-publishing, il rapporto ebook e cartaceo; pochi spunti sono effettivamente arrivati in un contesto così importante come quello del festival sul legame più profondo tra ebook e giornalismo: nulla su best practice estere, modelli di business e nuove tendenze del giornalismo.

Lo spunto più interessante è giunto dalla domanda relativa al self-publishing per il giornalismo che ha trovato subito posizioni nette da parte degli editori (Perrino ha definito il self-publishing “onanismo digitale”, Meazza è stato più diplomatico) e un contributo più puntuale di Marco Ferrario sulla distinzione tra vanity press e autopubblicazione. Inoltre la comunicazione di qualche numero di vendita ha dato modo di capire come stanno andando le prime esperienze italiane.

Ferrario ha parlato delle loro due iniziative: la joint venture 40k Books / La Stampa e gli allegati digitali con L’Unità. La collaborazione con La Stampa, che fin’ora ha in catalogo 2 ebook, ha prodotto per il primo titolo, Viaggio nella grande Crisi, poco meno di 5000 download. Inoltre Ferrario ha parlato dell’iniziativa elaborata insieme a l’Unità: 30 uscite quotidiane, a 3 euro ciascuna, con due ebook di varia natura (perlopiù saggistica e bestseller) che hanno raggiunto complessivamente i 20000 download.

Anche Meazza ha introdotto le iniziative de Il Sole 24 Ore che si è distinto per avere un approccio orientato maggiormente alla cronaca in tempo reale attraverso la produzione di instant ebook. Dall’autunno scorso Il Sole 24 Ore ha prodotto 6 ebook, di cui uno gratuito e 5 a pagamento, di diverso argomento, genere e target tra i quali spiccano gli approfondimenti su Berlusconi, Steve Jobs e Gheddafi, ma anche approfondimenti tecnici come quello sulle pensioni. I 5 instant ebook a pagamento hanno avuto 20550 download, circa 4000 a titolo in media, andamento che segue quello indicato da Ferrario per l’ebook prodotto con l’iniziativa 40k/La Stampa.

Perrino di Affaritaliana.it ha illustrato invece come la loro offerta editoriale ha teso alla diversificazione con la nuova strategia di pubblicare inchieste anche piuttosto lunghe e articolate in ebook e in carta attraverso il print on demand. Le inchieste di affaritaliani, fin’ora 5, sono perlopiù investigative in quanto sono tutte basate su carte processuali e storie giudiziarie recenti, tanto da essere chiamate anche instant-inchieste.
Perrino ha testimoniato che se è vero che l’online vive di real time, l’eterno presente, c’è allora l’esigenza di creare approfondimenti giornalistici e che questo è possibile e naturale farlo solo attraverso il libro.

Tre esperienze con strategie diverse dunque. Al Salone del Libro ci saranno altri momenti simili segno che il rapporto ebook e giornalismo si sta sfacendo stringente anche in Italia. Non mancate.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Twitter

Facebook