Marc Herman e il self-publishing giornalistico

Marc Herman, giornalista dell’Atlantic, ha appena inaugurato un blog nel quale tratta il rapporto tra giornalisti, autopubblicazione ed ebook.

Herman è un reporter che scrive articoli di giornalismo narrativo su vari fatti e ha appena pubblicato un Kindle Single intitolato The shores of Tripoli.
Nel blog l’autore approfondisce e argomenta vari aspetti sulla condizione professionale del reporter, sulla figura degli editor, spesso non all’altezza o concentrati sulla politica di vendite delle riviste. Il suo scetticismo sul trattamento che riceve dall’industria editoriale lo porta a raccontare la sua scelta di autopubblicarsi e di sfruttare le possibilità date dalle nuove piattaforme di vendita e di lettura dell’era digitale anche da parte dei giornalisti.

Riporto qui sotto alcuni passi dai suoi post che ho trovato fondamentali per capire come si sta configurando il rapporto tra giornalismo ed ebook.

La scelta di pubblicare un Kindle Singles;

The Kindle Single was my agent’s idea. Amazon provided an experienced editor who offered notes and a copy editor who checked the grammar and usage, and hired a designer to make the cover. This proved, in my case, a workable middle option. It was a way to tell the story in a way that reminded me of magazine journalism, but avoided the intense competition for the attention of a handful of editors in the traditional press who still buy this sort of work.

La possibilità di creare un team di professionisti autonomi;

My suspicion is that the one-man-band approach I’ve taken in writing a Kindle Single — one reporter, doing everything — will evolve into small teams of independent journalists working collaboratively, and sharing income.

Questa settimana anche Giuseppe Granieri parla del self-publishing e del nuovo e delicato ruolo dell’editore in un epoca in cui gli autori e i lettori sono sempre di più i poli del mondo editoriale.

3 risposte a “Marc Herman e il self-publishing giornalistico

  1. Pingback: Cresce l’attenzione per il long-form journalism « informant

  2. Pingback: Lettori e Autori: tecnologie digitali che favoriscono il long-form journalism « Informant Blog

  3. Pingback: Giornalismo, Self-publishing e Crowd-funding « Informant Blog | Tra eBook e Giornalismo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Twitter

Facebook