Le nuove professioni del giornalismo: ebook creator

Sul sito sustainablejournalism.org si è recentemente parlato delle future professioni del giornalismo. In particolare se ne elencano 11 tra le quali spicca l’ebook creator, alla quale Robert Niles da le seguenti giustificazioni:

Why an eBook? Because eBooks are one of the few online media where consumers have accepted widely a paid content revenue model, unlike on the Web itself. If you’re looking to diversify your revenue sources – and, as a journalist entrepreneur, you should be – paid content through eBook sales should be part of your business model.

Questo ovviamente introduce al rapporto con l’annosa faccenda dei paywall. Sembra che il web sia stato metabolizzato ormai per i contenuti gratuiti e che quindi sia difficile cambiare questa tendenza, a meno che non si parli di nicchie di lettori forti. La soluzione per i sistemi di pagamento per il giornalismo su larga scala potrebbe venire proprio dall’ebook, il quale si presta bene soprattutto ad approfondimenti multiforma e multimediale.

Se guardiamo ai Kindle Singles, notiamo come su circa 90 attuali pubblicazioni, ci siano tra gli editori quotidiani e magazine del calibro di ProPublica, Time, The Washington Post, GQ Magazine per non parlare dei numerosi giornalisti che si sono autopubblicati: sembra proprio che si inizi a parlare di un vero e proprio business model.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Twitter

Facebook